News

Le News di Consulenti Associati

SPAGNA: nuove licenze sul mercato dei giochi online
Autore: Redazione MAG Data: 28 settembre 2017 Commenti: 0
img

bandiera-spagna-euro-2012Il mercato spagnolo del gioco online, trainato dalle scommesse sportive e dai giochi da casinò, ha raggiunto nel 2016 circa 430 milioni di euro (in termini di spesa del giocatore) a fronte dei 115 milioni di euro del 2012. Secondo stime MAG, il mercato è ancora destinato a crescere in futuro e si prevede che nel 2020 potrà superare i 700 milioni di euro trovandosi ancora in una fase evolutiva caratterizzata dal potenziale ingresso di nuovi operatori.

Proprio su questo tema, è intervenuta l’Autorità di regolazione del gioco spagnolo (DGOJ) adottando in data 18 settembre un proprio provvedimento attraverso il quale sollecita il Ministerio de Hacienda ad approvare il bando per le licenze online, a quasi tre anni di distanza (cfr. MAG ottobre 2014). Il testo proposto dalla DGOJ dovrebbe essere approvato, con eventuali modifiche, dal Ministerio de Hacienda entro la fine dell’anno. La DGOJ avrà 6 mesi di tempo per valutare le singole richieste e per tale motivo si stima che la prima licenza sarà emessa a metà 2018.

Gli operatori avranno 12 mesi di tempo per presentare la domanda a partire dalla pubblicazione del bando per due tipi di licenza: “generali” e “singolari”, necessarie entrambe per operare.

I requisiti per la partecipazione, così come la documentazione da presentare in fase di application, non si differenzia in maniera sostanziale da quanto richiesto nell’ultimo bando: società di capitali (capitale sociale di 60.000 euro), versamento di garanzie (2 milioni di euro per ciascuna licenza generale vincolati per un anno, mentre a partire dal secondo anno, garanzie proporzionali ai volumi di GGR con un minimo di un milione di euro), documentazione legale comprovante l’idoneità dell’operatore a richiedere la licenza, piano operativo, sistema tecnico certificato, misure che favoriscono il gioco responsabile, la prevenzione delle frodi ed il contrasto al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo.

Il mercato spagnolo attrae tuttora una molteplicità di operatori internazionali, per via di una buona propensione al gioco nel Paese, di un livello di tassazione accettabile, della relativa facilità di compliance rispetto agli standard della DGOJ, della maturità di alcuni mercati europei e della necessità degli operatori di incrementare i ricavi e conseguire economie di scala per garantire la sostenibilità economica. Tra le novità del bando l’avvio, atteso nel 2018, della liquidità internazionale del poker, in condivisione con Francia, Italia e Portogallo che potrebbe contribuire a generare opportunità per alcuni operatori.

Per richiedere assistenza sul mercato dei giochi pubblici in Spagna è possibile inviare una mail a info@mag-ca.it oppure chiamare allo 06-45443806.

Ti può interessare anche:


Commenti

Quello che avete da dire.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi