News

Le News di Consulenti Associati

Le fonti di ricavo con il social gaming
Autore: Redazione MAG Data: 5 dicembre 2013 Commenti: 0
angry_birds_devices-09 img

Giocare in modo digitale mi piace! Questa affermazione è condivisa da oltre 30 milioni di italiani appartenenti a tutte le fasce di età.
Esistono diverse tipologie di gioco su base digitale: MMO (giochi di ruolo), classic game (i.e. Tetris) e social game (i.e. Angry Birds, Candy Crash, Sims). A ciascuna tipologia sono associabili esperienze di gioco differenti a cui corrispondono diversi profili del giocatore e diversi modelli di business.
Il social gaming rappresenta un business sicuramente interessante se si considera che Candy Crash ha ricavi di oltre 850mila dollari al giorno e Angry Birds ha venduto 50milioni di download nel suo primo anno di vita ed ha raggiunto a maggio 2012, 1 miliardo di download.
Le fonti di ricavo con i social gaming sono molteplici ed il gioco Angry Birds ne è un esempio di successo. Lanciato, sia in versione sia pc che mobile, nel 2011 dalla Rovio azienda finlandese è diventato in breve tempo un fenomeno di massa. La Rovio Entertainment ha trasformato il simpatico uccellino in un importante ed interessante brand internazionale tanto da apparire ovunque e sotto ogni forma: merchandising, parchi a tema, cartoni animati e nel 2015 un film 3D.
I ricavi di Rovio nel 2012 sono stati pari a 152 milioni di euro e i profitti operativi sono cresciuti del 64%, raggiungendo i 77 milioni di euro (fonte Reuters).

Ti può interessare anche:


Commenti

Quello che avete da dire.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi