Chi siamo

in breve

è una società di consulenza strategica e operativa nata nel 2004 dall’associazione di diversi professionisti con elevata expertise.

Nel corso degli anni ha realizzato numerosi progetti di consulenza a supporto dei processi decisionali strategici e gestionali in ambito pubblico e privato.

In ciascun progetto ha agito per generare risultati concreti e duraturi per i propri clienti, capitalizzando il patrimonio conoscitivo di cui dispone e le competenze professionali e relazionali che la caratterizzano.

In particolare, ha sviluppato una expertise significativa nel settore del gioco raggiungendo un livello di competenza unico nel mercato e riconosciuto in ambito nazionale ed internazionale.

Il posizionamento distintivo di nel settore del gioco si basa sulla convergenza di conoscenze specialistiche all’interno di una visione integrata oltre che su un solido orientamento al problem solving ed alla qualità del servizio fornito, indispensabili per garantire sempre la completa soddisfazione del cliente.

è in grado di seguire tutte le fasi di sviluppo e gestione dei diversi settori di mercato, dal profilo normativo a quello del business, nelle sue diverse articolazioni.

img
La qualità dei servizi offerti da è comprovata dalla certificazione di qualità ISO 9001 (“Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza e assistenza strategica, organizzativa e direzionale per enti pubblici e privati”). Clicca per leggere la politica per la qualità di
img img
img

Il nostro team

In sono le persone a fare la differenza.
Guido Marino
Amministratore Unico
img
Marco Piatti
Managing Partner
img
Emmanuele Cangianelli
Managing Partner
img
Mauro De Fabritiis
Managing Partner
img
Giuseppe Cutillo
Consulente
img
Mario Chamorro Acosta
Consulente
img
Niccolò Ruberti
Consulente
img
Valentina D'Errico
Consulente
img
Joanna Palladino
Consulente
img
Michele Rosi
Consulente
img

Hai bisogno del nostro supporto?

può fornire un contributo concreto al tuo business.

L'esperienza mette in discussione la teoria

I nostri Servizi

I servizi proposti da ai propri clienti

mette al servizio di enti pubblici e privati la propria esperienza offrendo servizi di consulenza strategica, regolatoria ed operativa idonei a garantire il miglioramento delle performance complessive e il raggiungimento di risultati concreti e duraturi, sia in fase di Start-Up che di gestione operativa.

è attiva anche sui mercati esteri, in particolare in Spagna; Francia; Portogallo e Colombia.

Servizi alle imprese

Rivolgersi a significa conoscere e valorizzare tempestivamente le nuove sensibilità sociali e le opportunità offerte dal mercato. Il patrimonio di conoscenze, relazioni e competenze di è orientato alla creazione di valore per i clienti anche attraverso l’implementazione di nuovi modelli di business.
$
Strategia
>
M&A
J
Internazionalizzazione
@
Operations
img

Servizi per i regolatori

ha maturato una visione sistemica del gioco, che integra gli aspetti normativi e regolatori con quelli di business e di mercato. Tale visione è messa al servizio degli obiettivi dei regolatori, siano essi di sviluppo, di riordino, di contrasto al gioco illegale o irregolare.

Per essere d'aiuto, bisogna essere seriamente interessati alle persone e ai risultati

Industry

I settori di attività di

Giochi

è leader nella consulenza nel mercato italiano dei giochi pubblici con vincita in denaro (gambling – settore regolato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli) ed ha seguito sin dalle origini l’ingresso e lo sviluppo di numerosi operatori italiani ed esteri. Nel gaming, ovvero nel gioco senza vincita in denaro, MAG ha sviluppato soluzioni di social gaming ed ha seguito lo sviluppo di diverse iniziative di business.

Gamification

, anche attraverso accordi con società terze, sviluppa soluzioni per la gamification rivolte a società operanti in contesti diversi dal gioco, che vogliono orientare i comportamenti dei clienti o utenti verso gli obiettivi aziendali utilizzando meccaniche usuali del mondo dei giochi.

Pubblica Amministrazione

ha sviluppato servizi per la PA volti al miglioramento e alla digitalizzazione delle attività attraverso la realizzazione di progetti di revisione dei processi interni e di incentivazione del personale.
ha collaborato, inoltre, a diversi progetti relativi alla Tessera Sanitaria e ai sistemi di previsione e rendicontazione per il MEF e le Regioni.

Media & TLC

propone servizi di consulenza volti all’individuazione del posizionamento e allo sviluppo operativo di soluzioni connesse al mondo dei giochi. Nel corso degli ultimi anni ha supportato diverse aziende del settore Media&TLC nell’ingresso nel settore dei giochi e/o nell’individuazione del migliore posizionamento strategico.
img

L'azione più motivante che una persona può fare per un'altra è ascoltarla

News

News da

Info:
ESports – un mercato in crescita e ricco di opportunità

EsportsGli eSports (electronic sports) possono essere definiti come competizioni fra giocatori organizzate con i videogiochi.

Le tipologie di videogiochi comprese nel settore degli eSports sono: sportivi, strategici in tempo reale (RTS), picchiaduro, sparatutto in prima persona (FPS), Massively multiplayer online (MMOG) e giochi di guida. Tra i principali titoli troviamo Dota, League of legend, Fifa, Hearthstone.

Si stima che nel 2017 il mercato possa raggiungere il valore complessivo a livello mondiale di 1,9 miliardi di dollari, ma il reale valore di questo settore è da ricercarsi nell’ampio pubblico che segue i giocatori e le competizioni.

Lo streaming di eventi e competizioni coinvolge un folto pubblico di spettatori: circa 145 milioni di fan e 45 milioni di spettatori occasionali.

Gli eSports sono uno dei prodotti della rivoluzione digitale che stiamo vivendo in questi anni. Esso ha già contagiato il mercato: Amazon ha comprato Twitch, in Francia la federazione professionale calcistica ha inaugurato la prima Ligue1 digitale, in cui videogiocatori si sfidano rappresentando i club calcistici. Grandi aziende come Vodafone, Red Bull, Coca Cola sono entrate a far parte di questo mondo per promuovere la propria immagine e il proprio brand verso i giovani.

Anche le media company sono interessate a comprendere come utilizzare gli eSports per catturare l’interesse delle nuove generazioni sempre meno interessate alla televisione. Un evento di eSports in streaming sostituisce, molto spesso, il consumo di televisione.

Per le aziende di gioco le scommesse sugli eSports rappresentano, per vari motivi, un prodotto marginale dal punto di vista economico, ma possono essere uno strumento di generazione di contenuti (video ed info sulle competizioni e sui giocatori) in grado di rafforzare i processi di acquisizione e di fidelizzazione dei clienti.

MAG ha, negli ultimi anni approfondito le potenzialità degli eSports mediante lo sviluppo di specifici studi ed analisi delle dinamiche del mercato, circostanza che le ha consentito di entrare in contatto con i diversi attori del sistema e di sviluppare scenari di sviluppo per aziende sue clienti.

Per ulteriori informazioni a riguardo scrivere a info@mag-ca.it oppure chiamare allo 06-45443806.

Altre News

Articoli precedenti
SPAGNA: nuove licenze sul mercato dei giochi online
Autore: Redazione MAG Data: Commenti: 0

bandiera-spagna-euro-2012Il mercato spagnolo del gioco online, trainato dalle scommesse sportive e dai giochi da casinò, ha raggiunto nel 2016 circa 430 milioni di euro (in termini di spesa del giocatore) a fronte dei 115 milioni di euro del 2012. Secondo stime MAG, il mercato è ancora destinato a crescere in futuro e si prevede che nel 2020 potrà superare i 700 milioni di euro trovandosi ancora in una fase evolutiva caratterizzata dal potenziale ingresso di nuovi operatori.

Proprio su questo tema, è intervenuta l’Autorità di regolazione del gioco spagnolo (DGOJ) adottando in data 18 settembre un proprio provvedimento attraverso il quale sollecita il Ministerio de Hacienda ad approvare il bando per le licenze online, a quasi tre anni di distanza (cfr. MAG ottobre 2014). Il testo proposto dalla DGOJ dovrebbe essere approvato, con eventuali modifiche, dal Ministerio de Hacienda entro la fine dell’anno. La DGOJ avrà 6 mesi di tempo per valutare le singole richieste e per tale motivo si stima che la prima licenza sarà emessa a metà 2018.

Gli operatori avranno 12 mesi di tempo per presentare la domanda a partire dalla pubblicazione del bando per due tipi di licenza: “generali” e “singolari”, necessarie entrambe per operare.

I requisiti per la partecipazione, così come la documentazione da presentare in fase di application, non si differenzia in maniera sostanziale da quanto richiesto nell’ultimo bando: società di capitali (capitale sociale di 60.000 euro), versamento di garanzie (2 milioni di euro per ciascuna licenza generale vincolati per un anno, mentre a partire dal secondo anno, garanzie proporzionali ai volumi di GGR con un minimo di un milione di euro), documentazione legale comprovante l’idoneità dell’operatore a richiedere la licenza, piano operativo, sistema tecnico certificato, misure che favoriscono il gioco responsabile, la prevenzione delle frodi ed il contrasto al riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo.

Il mercato spagnolo attrae tuttora una molteplicità di operatori internazionali, per via di una buona propensione al gioco nel Paese, di un livello di tassazione accettabile, della relativa facilità di compliance rispetto agli standard della DGOJ, della maturità di alcuni mercati europei e della necessità degli operatori di incrementare i ricavi e conseguire economie di scala per garantire la sostenibilità economica. Tra le novità del bando l’avvio, atteso nel 2018, della liquidità internazionale del poker, in condivisione con Francia, Italia e Portogallo che potrebbe contribuire a generare opportunità per alcuni operatori.

Per richiedere assistenza sul mercato dei giochi pubblici in Spagna è possibile inviare una mail a info@mag-ca.it oppure chiamare allo 06-45443806.

img
Conferenza Stato-Regioni: i principali contenuti del Decreto ministeriale
Autore: Redazione MAG Data: Commenti: 0

Immagine ConferenzaEntro il 31 ottobre è previsto che sia redatto lo schema del decreto ministeriale ricettivo dei contenuti dell’accordo intercorso tra lo Stato e gli Enti locali il 7 settembre 2017. L’obiettivo dichiarato dell’accordo è quello di costruire un nuovo quadro regolatorio unitario in materia di distribuzione del gioco, focalizzato sulla riduzione delle AWP e del numero dei punti di vendita, sacrificando soprattutto quelli despecializzati, e su regole di gioco e di offerta che rendano il prodotto più “sicuro” e, quindi, più accettabile socialmente.

Lo schema di decreto, dopo il previsto passaggio dinanzi alle Commissioni parlamentari per l’espressione di un parere non vincolante, diverrà emanabile e quindi, se emanato, vigente. Tale iter potrebbe concludersi entro il mese di novembre.

Come è noto le disposizioni del decreto dovrebbero essere molteplici essendo plurimi i contenuti del citato accordo. I contenuti teoricamente presenti nel decreto dovrebbero riguardare:

■ l’indicazione delle tipologie di negozi in cui possono essere installate le ADI (Apparecchi da intrattenimento);

■ le caratteristiche dei negozi che possono offrire gioco ADI ed alcuni criteri della gestione delle sale;

■ talune caratteristiche del processo di erogazione del gioco attraverso ADI compresi taluni interventi tecnologici a salvaguardia del giocatore e di prevenzione e contrasto agli effetti del gioco d’azzardo patologico;

■ talune caratteristiche del gioco attraverso AWPR nonché degli apparecchi AWPR e delle VLT;

■ il riconoscimento agli EE.LL del potere di adottare, criteri che, tenendo anche conto della ubicazione degli investimenti esistenti, relativi agli attuali punti di vendita con attività di gioco prevalente, consentano una equilibrata distribuzione dell’offerta di gioco nel territorio;

■ il riconoscimento agli EE.LL della facoltà di stabilire per le tipologie di gioco delle fasce orarie di non erogazione;

■ la revisione dell’attività di controllo con l’obiettivo di “innalzare il sistema dei controlli”;

■ una clausola di salvaguardia delle disposizioni regionali di maggiore tutela contro l’azzardo già emanate e la possibilità per le regioni di emanare disposizioni più restrittive del gioco di quelle previste dal decreto.

Ovviamente potrebbe verificarsi che il decreto sia adottato con ritardo e che abbia contenuti solo parziali rispetto a quelli previsti dall’accordo anche in ragione della palese contraddittorietà di talune previsioni dell’accordo.

Per ulteriori informazioni a riguardo scrivere a info@mag-ca.it oppure chiamare allo 06-45443806.

img
La rete fisica del gioco: quali scenari distributivi?
Autore: Redazione MAG Data: Commenti: 0

Immagine regioniNel nostro articolo “Conferenza Stato-Regioni: i principali contenuti del Decreto ministeriale” si è evidenziato il riconoscimento agli EE.LL. del potere di adottare criteri che, tenendo anche conto della ubicazione degli investimenti esistenti, relativi agli attuali punti di vendita con attività di gioco prevalente, consentano una equilibrata distribuzione dell’offerta di gioco nel territorio. Lo stesso accordo prevede, però, che le norme regionali già emanate possono continuare a rimanere in vigore.

Infatti molte regioni e province autonome in Italia hanno già approvato specifici provvedimenti normativi volti alla regolazione della distribuzione del gioco sul proprio territorio allo scopo di prevenire la diffusione dei fenomeni di gioco patologico e di tutelare le fasce deboli della popolazione (minori; anziani; ecc), generando, però, un quadro regolatorio a livello locale complesso e disomogeneo tra le diverse aree del territorio nazionale.

Le principali differenze riguardano elementi particolarmente importanti per la definizione dell’area di esercizio del gioco da parte di un concessionario, come ad esempio:

■ il prodotto di gioco oggetto del divieto, circa il 60% delle regioni e/o province autonome (ovvero 9 regioni e/o province autonome sulle 15 che hanno emanato provvedimenti) hanno regolato la distribuzione sia dei prodotti ADI che delle scommesse (Tabella 1); le altre solo degli ADI (Tabella 2);

■ la definizione dei luoghi sensibili;

■ ampiezza della distanza dai luoghi sensibili, a volte le distanze sono di 300 metri, altre di 500.

Tabella 1 – Distanze dai luoghi sensibili previsti per la rete ADI e Scommesse

Immagine ADI + scommesse

Tabella 2 – Distanze dai luoghi sensibili previste per la rete ADI

Immagine ADI

Altri aspetti importanti riguardano i criteri ed i tempi di applicazione dei provvedimenti: alcune regioni dispongono che il rispetto delle distanze si applichi solo alle nuove autorizzazioni, mentre altre individuano una data a partire dalla quale anche le autorizzazioni esistenti, al momento di entrata in vigore della legge, dovranno rispettare le distanze.

Passando agli effetti delle normative regionali sulle imprese bisogna ricordare che, Bolzano è stata la prima ad emanare una legge sulle distanze dai luoghi sensibili, i cui effetti sono operativi a partire dal 1° gennaio 2016, dando origine a numerosi contenziosi, di cui alcuni attualmente in fase di discussione presso il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale.

In Piemonte gli esercizi generalisti dovranno presto adeguarsi – novembre 2017 – alla legge del 2016, mentre per gli apparecchi collocati all’interno delle sale l’adeguamento dovrà essere effettuato entro maggio 2019.

In altre regioni (Puglia, Liguria ed Emilia Romagna) le norme adottate produrranno effetti espulsivi nel corso del 2018

Per richiedere degli studi approfonditi sulle disposizioni locali e sulle possibili conseguenze sul business del gioco è possibile inviare una mail a info@mag-ca.it oppure chiamare allo 06-45443806.

img
Novità del bando scommesse
Autore: Redazione MAG Data: 30 marzo 2017 Commenti: 0
scommesse

La comunicazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) del 29 marzo 2017 che, stabilisce le regole per la prosecuzione delle attività di raccolta dei giochi pubblici delle scommesse, prevede, per i già concessionari e titolari della raccolta delle scommesse su rete fisica, l’estensione delle garanzie in essere per un ulteriore anno di validità e quindi fino al 30 giugno 2018 (più un ulteriore anno di validità per eventuali azioni di recupero).

[...]

img
Il gioco come fattore di cambiamento: scenari, analisi della domanda e best practices
Autore: Redazione MAG Data: 27 marzo 2017 Commenti: 0

Cambiare il comportamento degli individui è più semplice con il divertimento ed il gioco!

Pokemon Go, ad esempio, in pochissimo tempo è diventato un fenomeno di massa che ha affascinato e coinvolto milioni di persone nel mondo ed ha fatto parlare di sé i principali media.  Al di là di specifici segmenti (millenials) particolarmente vocati al gioco,  in Italia giocano oltre 30 milioni di persone. E il gioco può essere considerato uno strumento per veicolare l’innovazione all’interno delle aziende.

[...]

img
Pubblicato il bando per gli Organismi di Certificazione
Autore: Redazione MAG Data: 4 gennaio 2017 Commenti: 0
Lettera

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha pubblicato in data 30 dicembre 2016 l’”Avviso pubblico riguardante la procedura di affidamento dell’attività di verifica di conformità, ed eventualmente di ispezione, nei diversi settori di gioco”.

Tale “Avviso” prevede che gli Organismi già abilitati a svolgere attività di verifica di conformità per singoli settori, continuino ad operare fino alla data di pubblicazione dell’elenco dei soggetti affidatari (60 giorni dal 30 dicembre 2016).

[...]

img
La Gamification nel Gambling
Autore: Redazione MAG Data: 19 settembre 2016 Commenti: 0

immagine-1

La gamification è l’utilizzo di meccaniche usuali del mondo dei videogiochi (status, livelli, punti, premi, etc.), in contesti diversi dal gioco, per orientare i comportamenti dei clienti o utenti guidandoli verso gli obiettivi individuati dall’azienda. Dal 2016 la gamification sarà un elemento fondamentale per la promozione del brand e per le vendite e per sviluppare loyalty program (Gartner).

La gamification si basa su due elementi fondamentali: meccaniche e dinamiche di gioco come riportato nella figura che segue. [...]

img
GAMIFICATION FOR TRAINING
Autore: Redazione MAG Data: 6 settembre 2016 Commenti: 0
image001

“Gamification for training” significa integrare elementi propri del mondo dei giochi nella formazione sia essa in aula che a distanza ed aprire la mente più facilmente. La Gamification può essere considerata una nuova METODOLOGIA  di insegnamento che si affianca a quelle tradizionali.

[...]

img
La gamification for marketing strategies
Autore: Redazione MAG Data: 17 giugno 2016 Commenti: 0

La gamification può essere definita come il più moderno e potente strumento di marketing adottato dalle aziende per motivare i clienti a provare nuovi prodotti/servizi o a rivitalizzare prodotti/servizi esistenti.

Nella fase di lancio e di rilancio di prodotti e servizi la gamification rappresenta un elemento in grado di motivare l’utente in tutte le fasi del processo di acquisto: pre-acquisto “conoscenza”, acquisto “decisione”, post-acquisto “appartenenza”. La gamification consente, inoltre, all’azienda di tracciare in modo automatico il comportamento dell’utente, di acquisire ulteriori informazioni sull’utente (profilazione) e di avere statistiche in tempo reale.

[...]

img
La Gamification verso nuovi modelli di engagement
Autore: Redazione MAG Data: 1 giugno 2016 Commenti: 0

unnamed COSA E’

La gamification è l’utilizzo di meccaniche usuali del mondo del gaming (status, livelli, punti, premi, etc.), in contesti diversi dal gioco, per orientare i comportamenti dei clienti o utenti guidandoli verso gli obiettivi individuati dalla azienda.

Ma al di là delle definizioni, la gamification può essere considerata come il più moderno e potente strumento di marketing adottato dalle aziende per motivare il personale e/o i clienti, che utilizza oltre agli elementi tipici del gioco tutti gli strumenti propri delle più evolute tecniche di comunicazione, di engagement e di analisi dei comportamenti (sempre per raggiungere gli obiettivi aziendali), come ad esempio:

■ social network;

■ user genereted content;

■ video;

■ native advertising (un tipo di media integrato nel design e dove gli annunci pubblicitari sono parte del contenuto);

■ big data analysis per  personalizzare l’esperienza di gamification.

[...]

img
img

Tweets

@MAG_Staff

Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi

Docs

La nostra conoscenza è a vostra disposizione.

In questa sezione pubblichiamo alcuni documenti utili agli addetti del settore e a chi si interessa di management e organizzazione nonché del settore del gioco sia in Italia sia in altri Paesi europei.

Si tratta di documenti che offrono informazioni e approfondimenti frutto dell’esperienza e della competenza di in materia. Alcuni di questi documenti sono messi a disposizione gratuitamente.

L’industria del settore del gioco con vincita in denaro è molto più articolata del visibile front end commerciale del retail e del […]

fruit-mchin

This paper: – synthesizes the Italian Electronic Gaming Machines regulatory model as the first and the major realization of the […]

regulatory

The study provides a comprehensive overview of the Italian model for online gaming, its key provisions as well as its […]

Mag_flash report

Il gaming può avere diversi livelli di integrazione con il “social mind” ovvero con la moderna e sempre più evoluta modalità […]

france regulation

In 2011, the French and Italian regulatory models pursued their markedly different approaches to the market and measures to combat […]

Altri Docs img
img

Il patrimonio di un'azienda è rappresentato dai suoi clienti, perché senza clienti non esistono aziende

Contatti

Mettiti in contatto con

Oggi dispone di due sedi operative, a Roma e a Madrid.

Sede operativa Italia

Indirizzo: Viale Trastevere 85 - Roma - 00153
Telefono: +39 06 45443806
e-mail: info@mag-ca.it

Sede operativa Spagna

Indirizzo: Calle de Velàzquez, 50 - Madrid - 28001
Telefono: +34 91 4324560
e-mail: info@mag-ca.it

ROMA

MADRID

Per chiarimenti o richieste di informazioni può contattarci telefonicamente e scriverci al nostro indirizzo di posta o mediante il modulo di contatto in basso. Le risponderemo quanto prima.

Inserisci il tuo nome. img
Inserisci l'oggetto. img
Inserisci il tuo messaggio. img
img
img

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi